Qui la sequenza che mostra la formazione della regolazione dell’umidità nei rifugi antiatomici (in tedesco):
 
Qui un elenco di alcune organizzazioni della protezione civile (OProCiv) che adoperano con successo i deumidificatori ecodry  per regolare l’umidità nei rifugi antiatomici:

  • Rifugi antiatomici  delle OProCiv Nidau Plus in Aegerten, Bellmund, Brügg, Ipsach, Nidau, Orpund, Port, Safnern, Scheuren, Schwadernau e Studen.
  • OProCiv Dietikon
  • Ente per la protezione civile e militari del Canton S. Gallo
  • ProCiv Aarau
  • ProCiv vigili del fuoco Frick
  • ProCiv vigili del fuoco Bremgarten
  • Deposito di manutenzione Klosters
  • Battaglione di carri armati della Svizzera orientale

L’amministrazione comunale è responsabile della manutenzione dei rifugi antiatomici. Questi ultimi hanno spesso problemi d’umidità, come l’odore o la presenza di muffa. L’alta umidità nuoce alla salute dei membri della protezione civile, dell’esercito e dei locatari privati. Inoltre l’umidità aggredisce anche l’inventario, il materiale immagazzinato e la struttura muraria del rifugio.

ecodry – la soluzione per i problemi d‘umidità

I deumidificatori ecodry  hanno dato buona prova nei rifugi antiatomici. I problemi d’umidità sono sotto controllo e i costi d’esercizio e di manutenzione sono molto bassi.  Confrontati con dei deumidificatori più vecchi si risparmia quasi il 40% sui costi dell’energia elettrica.